Mondiale F1 2007


Presentata il 14 Gennaio 2007, la Ferrari F2007 fu la quindicesima monoposto della casa di Maranello a conquistare il titolo costruttori del mondiale di Formula 1.


La stagione cominciò subito bene per la Rossa, con il dominio del finlandese Kimi Raikkonen nella prima gara dell'anno che si tenne, come di consueto, a Melbourne, Australia. Il secondo posto andò a Fernando Alonso, pilota McLaren, che riuscì a posizionarsi davanti al suo compagno di squadra Lewis Hamilton, terzo.


In Malesia, dopo una lotta McLaren- Ferrari, fu il team inglese ad avere la meglio, con Alonso al primo posto, Hamilton secondo e Raikkonen terzo. Questi ultimi due ottennero le stesse posizioni anche nel gran premio successivo, in Bahrein. Ottimo per Hamilton e Alonso, rispettivamente secondo e terzo, il weekend spagnolo, che fu per il ferrarista negativo, che si vide costretto al ritiro per un problema elettronico.


Non ottenne un buon risultato neanche a Monaco.  Avendo avuto un problema durante le qualifiche, partì 16°, e ciò, in un circuito come quello di Montecarlo, è senza dubbio un enorme svantaggio. Riuscì comunque a risalire fino alla settima posizione, mentre i suoi rivali per la lotta al titolo, i piloti di casa McLaren, occuparono i primi due gradini del podio. 


In Canada arrivò la prima vittoria per Lewis Hamilton, distante dai suoi due rivali della stagione, Raikkonen, 5°, e Alonso, in settima posizione. Per l’inglese un altro successo arrivò anche nel GP degli Stati Uniti d’America. In Francia, Kimi cominciò ad accorciare le distanze nella classifca piloti, vincendo poi il Gran Premio di Gran Bretagna.


Il periodo che divise il GP d’Inghilterra dal GP d’Europa fu contraddistinto dallo scandalo dei progetti rubati alla Ferrari e ceduti alla McLaren. Vi è innanzitutto un caso di sabotaggio ai danni della Ferrari, opera dell'ex-capo meccanico Nigel Stepney, colpevole di aver sparso nei serbatoi delle F2007 una polvere bianca, e si dimostrò che era stata inserita per provocare malfunzionamenti nei motori del Cavallino. Il sabotaggio avvenne prima del Gran Premio di Monaco 2007. Successivamente si scoprì anche che Stepney aveva passato i progetti della F2007 all'amico Mike Coughlan, del team McLaren. La FIA aprì così un'inchiesta.

Nigel Stepney
Ritornando al proseguimento del campionato, Kimi Raikkonen, dopo un ritiro al Nurburgring, arrivò secondo in Ungheria e Turchia. A Monza, la Ferrari non riuscì a trionfare davanti ai suoi tifosi: Kimi arrivò sul gradino più basso del podio, mentre il primo posto andò ad Alonso, ed Hamilton portò la sua McLaren al 2° posto.


In Belgio, però, la Scuderia di Maranello si prese una rivincita, ottenendo un’eccellente doppietta, con Raikkonen al primo posto e il brasiliano Felipe Massa al secondo. Ciò permise al finlandese di avvicinarsi sempre di più alla vetta della classifica piloti. 


La gara del Giappone fu una gara difficile, condizionata dalle condizioni meteorologiche a dalla safety-car. L’inglese Hamilton chiuse la gara al primo posto, Raikkonen al terzo.
 La penultima corsa della stagione vide ancora una volta Kimi Raikkonen al successo. Durante la gara, un episodio molto importante fu l’entrata ai box di Hamilton per un normale cambio gomme: proprio mentre si stava dirigendo verso la pit-lane, l’inglese finì sulla ghiaia e la vettura non potè più muoversi. Fu dunque costretto al ritiro.


A San Paolo, in Brasile, ultimo appuntamento stagionale della F1, erano ben tre i piloti che si contendevano il titolo: Lewis Hamilton, con la sua McLaren MP4-22;  Kimi Raikkonen, con la sua Ferrari F2007; Fernando Alonso, anch’egli su una MP4-22. Il ferrarista riuscì a piazzarsi al primo posto, davanti a Massa, secondo, e Alonso, terzo, mentre Hamilton arrivò solo settimo. Raikkonen divenne così campione del mondo con 110 punti, un punto in più rispetto ai due piloti McLaren.


La Ferrari ottenne il titolo costruttori con 204 punti. La McLaren di punti ne aveva 203, ma in seguito alla squalifica per spionaggio ai danni della Ferrari, le furono azzerati i punti. 
Così finì uno dei mondiali di F1 più avvincenti e combattuti degli ultimi anni.


   

Commenti

Post popolari in questo blog

Lancia Rally 037 vs Audi quattro A1 - Scontro tra titani [Pt.1]

Lancia Rally 037 vs Audi quattro A1 - Scontro tra titani [Pt.2]

Alfa Romeo Alfetta GTV6 - 4 anni di dominio europeo