Alfa Romeo 155 & Lancia Delta - Madri della mia passione

Mostri sacri dell'automobilismo.
La Delta vincitrice rally per 6 anni consecutivi, dall'87 al '92, senza alcun rivale che potesse riuscire anche solo a lottare con lei.

Lancia Delta HF Integrale

L'Alfa 155 unica italiana vincitrice nel DTM, nel '93, a casa dei tedeschi, davanti a Mercedes, BMW e Audi.

Alfa Romeo 155 V6 Ti


Oltre a essere entrambe macchine di successo, le accomuna anche un'altra cosa: sono macchine che adoro più di tutte, per la loro storia e non solo, macchine che amo e che spero di guidare almeno una volta nella mia vita.
Qualche anno fa, proprio la Delta era un'auto che non riuscivo ad apprezzare.
Solo col tempo, conoscendo meglio lei e la sua storia, me ne sono innamorato.
Stupenda, veloce, imbattibile.
Nessuna vettura rally è riuscita a fare meglio di lei, perché lei è inimitabile, lei è stata per anni fonte di terrore per tutti, lei è la Regina.


Verso l'inizio degli anni '90 si decise di piazzare gli ingegneri di casa Lancia, impegnati con la Delta HF Integrale nei rally, a capo di un nuovo progetto: l'Alfa Romeo 155 V6 Ti nel DTM.


Un grande peccato aver visto l'addio di Lancia ai rally, ma ci fu un grande successo con l'Alfa, la 155 sbancò in  Germania vincendo ben 12 gare su 20.
Fu dunque un grande rischio abbandonare la sicurezza di vittoria nei rally per passare a un campionato Turismo, ma fu tutto ripagato.
Peccato però che dopo la Delta, per Lancia sia stato il vuoto più totale. Comunque sia, è proprio lei la mia macchina preferita, l'Alfa Romeo 155.


Avrà molti difetti, non sarà la più bella in fatto di design, non sarà la migliore delle Alfa Romeo, sarà la prima Alfa a trazione anteriore, ma di tutto ciò poco mi importa, agli occhi miei rimane comunque perfetta.
Non parlo di una versione in particolare, non parlo solo della V6 Ti vincitrice nel DTM, non parlo solo della Q4 o della GTA Stradale, che sono macchine pazzesche, ma mi riferisco anche a 155 come la 1.8 T.S. o la 2.0 T.S., quest'ultima era l'auto della mia famiglia durante la mia infanzia.


Dunque apprezzo la 155 in sé, all'infuori da particolari modelli o motorizzazioni. È colei che, insieme alla Delta, mi ha fatto appassionare sempre di più al mondo delle auto, al mondo delle corse, ma soprattutto è lei che mi ha fatto appassionare ad Alfa Romeo.
Quando la vedo in giro mi volto immediatamente per ammirarla, ogni volta, non posso farne a meno, è come se fosse un riflesso incondizionato.
Quest'auto è il mio sogno.



Commenti

Post popolari in questo blog

Lancia Rally 037 vs Audi quattro A1 - Scontro tra titani [Pt.1]

Lancia Rally 037 vs Audi quattro A1 - Scontro tra titani [Pt.2]

Alfa Romeo Alfetta GTV6 - 4 anni di dominio europeo