Breve storia di una leggenda scomparsa

Fondata nel 1977 da Sir Frank Williams e Sir Patrick Head, la Williams è una delle più importanti scuderie della storia della Formula 1. Dopo la sua nascita, non ci mise molto ad arrivare al primo successo, che ottenne nel 1980 con titolo costruttori, obiettivo raggiunto anche l'anno dopo, e titolo piloti in mano all'australiano Alan Jones alla guida della FW07.


Anni dopo, la FW11 e la FW11B portarono a casa un titolo costruttori una e sia il titolo costruttori che il titolo piloti l'altra, rispettivamente nel 1986 e nel 1987. Nell'87, ottenne il titolo iridato con la casa inglese il campione Nelson Piquet.


Vi furono poi 3 anni di vittorie di fila:
1992,  titolo costruttori e piloti con Nigel Mansell a bordo della FW14B;


1993, titolo costruttori e piloti con Alain Prost alla guida della FW15C;



1994, titolo costruttori con la Williams FW16, guidata all'inizio della stagione dalla Leggenda Ayrton Senna, che perse la vita l'1 Maggio di quell'anno a Imola, in seguito a un incidente di gara.


'96 e '97 furono gli ultimi due anni di successi e vittorie per la scuderia inglese, in cui ottenne due titoli costruttori e due titoli piloti, i primi con Damon Hill con la FW18, poi con Jacques Villeneuve, figlio del grande Gilles, con la FW19.


22 anni dopo, la Williams e l'ultima scuderia del campionato mondiale di Formula 1, una scuderia alla rovina che non sembra più essere quella di un tempo. Vittorie e successi sono ormai un ricordo lontano e inarrivabile. La speranza di tutti i tifosi di F1 è che un giorno la Williams possa ritornare dove merita ed è sempre stata, in alto.


Commenti

Post popolari in questo blog

Lancia Rally 037 vs Audi quattro A1 - Scontro tra titani [Pt.1]

Lancia Rally 037 vs Audi quattro A1 - Scontro tra titani [Pt.2]

Alfa Romeo Alfetta GTV6 - 4 anni di dominio europeo